Italeri 1302
001
Kit:
Sunderland Mk.I
Scala: 1/72
Tipologia: Multimedia
Stampo: Nuovo
Prezzo: € 41,00

Si tratta di un soggetto, almeno per me, molto interessante e che mi riporta indietro nel tempo a quando poco più che ragazzino ricevetti in dono quello della Airfix. Fortunatamente dal vecchio kit di produzione inglese a questo è passato un buon trentennio abbondante e questa è una di quelle realizzazioni che fanno andare fieri della nostra Italeri anche se, come vedremo, siamo ancora una volta ben lontani dal tanto agognato "kit perfetto".

 

La confezione contiene:
  • cinque stampate in plastica grigia che appare di buona qualità
  • una stampata di trasparenti
  • un piccolo foglio in fotoincisione
  • una sezione di cavo intrecciato sintetico (per riprodurre la cima dell'ancora)
  • un foglio decal della consueta alta qualità stampato dalla Cartograf
  • un libricino "Photographic Reference Manual" di 24 pagine (PRM - che correda tutte le edizioni di un certo peso della casa di Calderara di Reno)
  • un foglio con le istruzioni di montaggio in bianco e nero, 20 pagine in tutto, chiaro e dettagliato

Inutile dire che il kit abbia i dettagli in negativo, dettagli che si presentano nell'insieme equilibrati e senza cadere negli eccessi di alcuni recenti kit della stessa casa.

Riguardo la qualità delle stampate  queste non presentano ritiri e/o deformazioni ed i segni degli estrattori anche se non proprio impercettibili sebrano essere in posizioni tali da non risultare visibili a montaggio terminato.

La fusoliera, bene incisa esternamente, all'interno ha anche riprodotte le varie centinature per quelle che sono le parti visibili.
Il posto di pilotaggio è ben realizzato e dettagliato e trae vantaggio da diversi particolari foto incisi presenti sulla lastrina a corredo del kit quali la struttura posteriore dei seggiolini dei piloti, il pannello degli strumenti (realizzabile con la sola applicazione della decal o con un'altra decal da mettere in sandwich fra la parte in plastica e quella foto incisa) e le cinture di sicurezza.
Nel ponte inferiore trova posto il vano dell'ancora con i relativo verricello e con il pagliolato ben dettagliatio, ancora che può essere anche rappresentata con il velivolo ormeggiato.
Posteriormente trova posto il vano radio, spoglio, visibile attraverso il portello se lasciato aperto. Il dettaglio qui è più che sufficiente, ma vista la possibilità offerta dal poter lasciare il portello aperto sarà forse opportuno andare ad incrementarne un pochino il livello aggiungendo cablaggi, manopole, ecc..
I trasparenti degli oblò sono un po' spessi, ma non credo ci siano alternative in quanto lo spessore della fusoliera, viste le dimensioni ragguardevoli del modello, non può essere sottile più di tanto. Inoltre deve essere possibile incollarli senza rischiare di rovinarli con l'adesivo scelto.
Il portello poiiero di dritta può essere rappresentato sia aperto che chiuso.
Anche il vano delle armi è dettagliato e con i portelli che possono essere montati aperti o chiusi. 

Le torrette con le mitragliatrici sono ben dettagliate e riportano il corretto tipo di armamento. I portelli dei mitraglieri dorsali possono essere montati sia chiusi che aperti, sono armati con mitragliatrci Lewis, mentre quella prodiera può essere riprodotta anche retratta per l'accezzo al vano di prua.

Le ali sono anch'esse ben fatte, molto più sottili di quelle del vecchio Airfix, con un livello di dettaglio ancora una volta più che soddisfacente e tutte le superfici mobili lo sono realmente (alettoni, timone di coda, ecc.).
Anche i motori sono ben fatti, al pari delle eliche, 

Come opzioni, se si volesse realizzare il modello "a terra" vengono forniti sia i due carrelli da montare sotto le ali che il carrellino mobile da posizionare sotto la coda.

Il foglio decal, come detto ottimamente stampato da Cartograf, consente di realizzare sei soggetti:

  • 210th Squadron - Oban, Scozia 1941
  • 210th Squadron - Oban, Scozia 1940
  • 95th Squadron - Freetown, Sierra Leone 1942
  • 204th Squadron - Bathurst, Gambia 1941/42
  • 230th Squadron - Eastern Mediterranean 1940
  • 230th Squadron - Eastern Mediterranean 1941

Le istruzioni sono chiare e semplici da seguire per una costruzione raggruppata in 23 passaggi.

I profili per la colorazione, in bianco e nero in coda alle istruzioni, riportano oltre ai riferimenti Federal Standard per la colorazione anche quelli per i colori Italeri e Model Master ripresi anche a colori sulla parte inferiore della scatola. Dal sito Italeri sono comunque scaricabili di dimensioni maggiori. 

In conclusione l'impressione e che si tratti di un buon kit, tutto sommato non troppo complesso da realizzare a parte le foto incisioni che richiedono sempre un po' di attenzione in più. Queste ultime, secondo me, sono ben bilanciate nel senso che non sono esagerate né come quantità né come difficoltà di montaggio.


Livello di dettaglio:
Accuratezza:
Rapporto prezzo/qualità:
Valutazione complessiva:

Note: La valutazione espressa non è direttamente riconducibile ad uno o più parametri assunti come riferimenti assoluti, ma esprime quelle che sono le impressioni del redattore riguardo lo specifico kit.

Discutine su Modellismo Più
 

Model Discount

newslettermd

Scarica la newsletter!

 

Gli inserzionisti di KR






© 2006-2010 Kits Review - Tutti i diritti riservati - All rights reserved
Non è consentita la riproduzione, anche parziale, dei contenuti del sito senza previa autorizzazione scritta
Site contents re-publishing, even partial, is not allowed if not previously authorized

Kits Review non è una testata giornalistica né un prodotto editoriale ma un sito con aggiornamenti non regolari non rientrante nella categoria dell’informazione periodica (ex Legge 7/3/2001 n° 62)